Il progetto Saturno ha una durata di 18 mesi, a partire da settembre 2017 fino al febbraio 2019.
Nei 18 mesi previsti svolgerà azioni di tipo informativo e di tipo dimostrativo, distribuite rispettivamente nei due Sottoprogetti (SP) 1 e 2.
Le azioni di informazione, svolte attraverso eventi e seminari divulgativi, riguarderanno due distinte fasi: formativa, ad inizio progetto, ed informativa, durante e a conclusione delle dimostrazioni in campo.

Di seguito sono sintetizzati i contenuti e le relazioni tra i due sottoprogetti.


SP 1: Azioni di formazione e informazione
AI 1 Formativa:
nei mesi precedenti le semine 2018 ci si occuperà del coinvolgimento e della formazione degli utenti (agricoltori, agronomi, tecnici ed operatori del settore) circa:
* le problematiche della fertilizzazione in risaia,
* i recenti sviluppi e potenzialità fornite dai dati satellitari,
* la modellistica agronomica e le nuove tecnologie diagnostiche a supporto della valutazione dello stato nutrizionale e del contributo dei macchinari a tasso variabile in agricoltura di precisione per una gestione più razionale degli input.
AI 2 Informativa:
a conclusione della sperimentazione tramite una serie di convegni post annata agraria per la presentazione e discussione dei risultati e per una valutazione delle metodologie e dell’approccio proposto.

SP 2: Azioni di dimostrazione
AD Dimostrativa:
in questa fase informazioni ad alto valore aggiunto, derivate da dati telerilevati (immagini satellitari) e da modellistica agro-meteorologica, verranno integrate e messe a disposizione dei risicoltori del territorio della Lomellina per definire strategie di fertilizzazione mirate alla razionalizzazione dei prodotti e al miglioramento dell’efficacia degli apporti.
Il binomio telerilevamento – modellistica rappresenta uno strumento a supporto dell’agricoltura di precisione e un supporto concreto nella filiera produttiva del riso.
Tre aziende dotate di macchine agricole a rateo variabile e di mietitrebbie capaci di generare mappe di resa saranno oggetto delle azioni dimostrative in campo volte alla distribuzione del concime, a seconda delle reali esigenze colturali, adottando tecnologia a rateo variabile. Una fase di agri-consulting verrà svolta grazie al coinvolgimento di esperti agronomi del settore per “tradurre” in pratiche agricole specifiche e realizzare le mappe di prescrizione a partire dalle informazioni prodotte da questo approccio multidisciplinare. Inoltre verranno testati sul campo strumenti speditivi di misura di parametri colturali.



I sottoprogetti e le loro Azioni sono stati ulteriormente suddivisi in Work Packages (WP) ed assegnati alla responsabilità dei partner secondo lo schema sotto riportato.

SP WP contenuti tasks responsabile
SP1 WP0 Coordinamento 0.1 - Analisi dei fabbisogni e set-up Distretto
0.2 - Gestione progettuale e reportistica Distretto
SP1 WP1 Fase informativa 1.1 - Seminari formativi Distretto
1.2 - Generazione e fornitura di informazioni IREA
1.3 - Conferenze e giornate informative Distretto
SP2 WP2 Fase dimostrativa2.1 - Pianificazione delle dimostrazioni in campo IREA, Distretto
2.2 - Valutazione della stagione e sviluppo colturale UNIMI
2.3 - Creazione mappe tematiche per le aziende pilota IREA
2.4 - Stima in campo di parametri colturaliUNIMI
2.5 - Gestione a rateo variabile dei campi sperimentaliIREA
WP3 Fase dimostrativa3.1 - WorkshopDistretto
3.2 - Analisi dei risultati e valutazione dei beneficiDistretto
  • informazioni/struttura.txt
  • Ultima modifica: 2018/05/24 14:40
  • da admin